500 anni di tradizione

La memoria e’ lo strumento piu’ importante per comprendere il presente. Ed e’ per questo che attingiamo dalla nostra tradizione ebanista. Dai quei falegnami che nel tardo cinquecento scrivevano la storia attraverso l’esperienza del saper fare italiano. Negli anni ‘50-’60 noi abbiamo si introdotto i macchinari, ma dobbiamo tornare indietro di 500 anni per ricercare la mestranza e tradurla in qualita’.